A.S.D. SOVERATO VIRTUS 2001 COMUNICATO STAMPA
Menu

A.S.D. SOVERATO VIRTUS 2001 COMUNICATO STAMPA

A.S.D. SOVERATO VIRTUS 2001 COMUNICATO STAMPA - 3.0 su 5 basato su 2 voti

logo Virtus_SoveratoSOVERATO - In merito alla vicenda sull'utilizzo del terreno di gioco del "Baldassarre Sinopoli" di Soverato, l'Asd Soverato Virtus ha emesso un comunicato-stampa per rispondere a quello emesso nei giorni scorsi dal presidente dell'Uesse Soverato, Attilio Amadori. Questo è il contenuto integrale pervenuto in redazione e qui riportato:

"L'A.S.D. Soverato Virtus 2001, con il presente comunicato, intende esprimere la propria indignazione ed il proprio rammarico circa alcune dichiarazioni del Presidente dell'UESSE Soverato Attilio Amadori in merito all'utilizzo del “Baldassarre Sinopoli”. Di fronte a queste dichiarazioni, a nostro avviso false e tendenziose, è doveroso replicare ricordando quanto segue:

 - L'A.S.D. Soverato Virtus 2001, dopo autorizzazione  rilasciata dall’Amministrazione Comunale dietro nostra richiesta, si è accollata l'intero costo del ripristino del manto erboso del "Baldassarre Sinopoli" senza chiedere il sostegno alle altre società utilizzatrici dell'impianto se non una piccola quota ( pari al 10-20% per l'acquisto delle nuove porte e della rete di recinzione del campetto di allenamento richiesta fatta da diverso tempo ma mai evasa ne tantomeno nessuna risposta c’è stata data.

 - Le società interessate ed il Comune di Soverato , hanno partecipato a parecchi incontri uno dei quali alla presenza del Sindaco che producevano accordi, puntualmente disattesi dalla società UESSE SOVERATO alla quale dopo giorni di ripensamento non stava bene; nell'ultimo, su specifico invito del Maresciallo Di Cello (tirato in ballo dallo stesso Amadori) che può affermare senza timore di smentita quale è stato l’accordo raggiunto, erano presenti il dirigente dell'A.S.D.  Soverato Virtus 2001 Mario Cannistrà e per l'Uesse Soverato il dirigente Aretino, anche qui si è trovato di nuovo l'accordo, con tanto di stretta di mano, l’accordo prevedeva  che il manto erboso del campo principale del "Baldassarre Sinopoli" potesse essere utilizzato una sola volta alla settimana per provare gli schemi o fare la classica partitella della settimana, ma solamente nelle ore  pomeridiane e quando non bagnato.  A questo punto si è constatato che l'UESSE  Soverato è venuta meno all'impegno preso in presenza del Maresciallo Di Cello, a tal punto che il dirigente Mario Cannistrà li ha sorpresi mentre stavano utilizzando il terreno di gioco principale di sera e sotto la pioggia, contravvenendo agli impegni assunti;  da qui la sua chiamata al dirigente Aretino con pacata e civile rimostranza sulla mancata osservazione delle regole; non sono stati affatto utilizzati toni minacciosi né tantomeno promesse di avvisare gli amministratori , diversamente da come si vuol far credere. A questo punto ci chiediamo se la colpa di quanto accaduto è imputabile all'A.S.D. Soverato Virtus 2001 o da chi non rispetta gli impegni e, pilotato magari da qualche “eminenza grigia” che non ha mai mosso un dito per risolvere, quando avrebbe potuto benissimo farlo, il problema delle precarie condizioni dell'impianto sportivo, cerca adesso di gettare discredito sulla nostra società e sull'operato dell'attuale Primo Cittadino Leonardo Taverniti. Tanto era dovuto per ristabilire la verità sull'utilizzo del “Baldassarre Sinopoli”; vogliamo inoltre registrare la poca correttezza e professionalità di taluni organi di stampa, i quali non hanno dato all'A.S.D. Soverato Virtus 2001 diritto di replica, ascoltando e dando voce soltanto al Presidente Amadori, il quale ci ha abituato al suo “vittimismo” del quale il popolo sportivo di Soverato fa volentieri a meno. Ricordiamo a questi organi di stampa che nella professione giornalistica esiste un'etica alla quale dovrebbero sempre far riferimento. Invitiamo il Presidente Amadori, a cercare in futuro di manifestare le sue menzogne altrove. Lo invitiamo infine a non prestarsi a “giochetti” orditi da chi, non avendo per causa propria più voce in capitolo, cerca di gettare fango sul Comune e su coloro i quali, con professionalità e tanti sacrifici, cercano, in nome dell'amore per lo sport, di rilanciare il calcio a Soverato, dandone da un decennio lustro e visibilità in campo regionale e Nazionale."

Ufficio stampa Asd Soverato Virtus 2001

 

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa