Antonio Mauro
Menu

Antonio Mauro

On. Wanda Ferro (FDI) su trentennale scomparsa Giorgio Almirante

almiranteCATANZARO -  Di seguito un intervento del deputato di Fratelli d'Italia, Wanda Ferro, in occasione del trentennale della scomparsa del leader del Msi Giorgio Almirante: Erano gli anni in cui la comunicazione politica si faceva con i volantini stampati al ciclostile e i manifesti affissi sui muri. Gli occhi azzurri e profondi di Giorgio Almirante ebbero un effetto dirompente. Nessun tweet, nessuna diretta facebook potrebbe oggi essere più efficace della semplicità e della trasparenza di quello sguardo capace di mettere in empatia un leader con la gente, capace di conciliare una intera comunità politica con la storia del Paese. “Noi possiamo guardarti negli occhi”. Un manifesto di onestà, di rassicurante fermezza, di impegno al servizio della gente. A trent’anni dalla scomparsa di Giorgio Almirante, è sempre forte il bisogno di politici che possano guardare la gente negli occhi. Politici che sappiano scegliere la strada della coerenza, del coraggio, politici consapevoli del valore delle proprie idee e del prezzo pagato per difenderle. Giorgio Almirante scelse la strada della libertà conquistandosela sul campo, con il sacrificio suo personale e di una intera comunità che seppe schierarsi dalla parte dei vinti, scegliendo l’onore alle comode opportunità. Senza rinnegare, ma senza voler restaurare, guardando sempre al futuro, immaginando prima degli altri una Europa dei popoli rispettosa delle identità nazionali ed una Italia moderna, profondamente riformata su modello presidenziale e partecipativo, capace di conciliare la crescita economica con la solidarietà e il sostegno concreto per i più deboli. La visione, moderna e lungimirante ancora oggi, della destra sociale. Ci ha trasmesso, Almirante, l’amore per la bella politica, intesa come servizio alla gente, ci ha insegnato il valore delle idee e della coerenza dei comportamenti, il senso di una vita vissuta con coraggio e sprezzo delle convenienze. Come sperava si potesse dire un giorno di sé, avanzando nel buio Giorgio Almirante ha tenuto un lume dietro di sé, così illuminando ad ogni passo la strada degli altri. Seguendo quella strada, torniamo con orgoglio alla nostra casa, per costruire insieme il futuro dell’Italia.

Emergenza cinghiali: Ferro (FdI), dalla Regione solo annunci

Wanda Ferro 4Catanzaro - "Nonostante le richieste di intervento arrivate dalle organizzazioni professionali agricole, dai comitati costituiti sul territorio, da cittadini e aziende, l'unica risposta data dal governo regionale all'emergenza cinghiali e' come al solito quella delle promesse e delle vuote rassicurazioni". E' quanto afferma il deputato e consigliere regionale di Fratelli d'Italia Wanda Ferro, che prosegue: "Le riunioni convocate dalla Regione Calabria hanno avuto soltanto un effetto dilatorio, e ad oggi non si sa che fine abbiano fatto la annunciata modifica della legge sulla caccia e l'adozione del nuovo piano faunistico venatorio. Ogni giorno, soprattutto nelle province di Vibo Valentia e Catanzaro, si registrano situazioni di pericolo legate ad invasioni di cinghiali che, oltre a creare danni alle imprese agricole, agrituristiche e zootecniche, mettono in pericolo i cittadini, invadendo strade trafficate e centri abitati. Senza contare il rischio sanitario, per l'uomo e per gli allevamenti, legato alla presenza di focolai di tubercolosi. Pochi giorni fa Coldiretti ha lanciato nuovamente l'allarme, parlando di situazione insostenibile e invocando un'azione decisa della Regione contro il possibile definitivo abbandono delle attivita' da parte di molti agricoltori le cui aziende sono messe in ginocchio dalle continue devastazioni provocate dai cinghiali, che ormai sono fuori controllo. La Regione Calabria - conclude Wanda Ferro - non puo' piu' perdere tempo, ma deve dare una risposta urgente a una vera e propria calamita' prodotta da anni di ripopolamento incontrollato, che sta mettendo a rischio l'incolumita' dei cittadini e la sopravvivenza di decine di aziende agricole del territorio, ormai prossime alla chiusura".

Medicina legale, attivati due ambulatori a Nocera Terinese e a Chiaravalle Centrale

medicina legaleCatanzaro, – Al fine di migliorare l’offerta dei servizi sanitari sul territorio, anche nell’ottica della prevenzione, a Nocera Terinese e a Chiaravalle centrale è stato aperto l’ambulatorio di Medicina legale. Nel Polo sanitario di Nocera Terinese, in via Dante Alighieri, l’ambulatorio di Medicina legale, diretto dal dott. Raffaele Mancini, è operativo ogni mercoledì dalle 15:30 alle 17:30, mentre nella Casa della Salute di Chiaravalle Centrale l’ambulatorio diretto dal dott. Fedele Caiazza, è operativo ogni giovedì dalle 9:30 alle 11:30. Entrambi gli ambulatori sono preposti alla consegna dei certificati per: rilascio e/o rinnovo patenti categoria A e B; rilascio certificati per porto d’armi e per sana e robusta costituzione fisica, oltre, comunque, tutto quant’altro di competenza medico-legale. Della nuova attività sanitaria sono stati tempestivamente informati i Sindaci dei Comuni afferenti alle strutture sanitarie di Chiaravalle e Nocera.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa