Brusco stop interno del Catanzaro, il Lecce si impone 1-3
Menu

Brusco stop interno del Catanzaro, il Lecce si impone 1-3

CATANZARO - LECCE 1-3

CATANZARO : Nordi; Zanini, Riggio, Sirri (73’ Marchetti), Nicoletti (46’ Maita); Spighi, Benedetti, Onescu (46’ Puntoriere); Falcone (73’ Kanis), Anastasi (85’ Lukanovic), Letizia. In panchina Marcantognini, Cunzi, Marin, Gamberetti, Pellegrino, Imperiale. All. Erra

LECCE : Perucchini; Lepore, Cosenza, Drudi, Di Matteo; Armellino (88’ Magelaitis) , Arrigoni, Tsonev; Mancosu ( 60’ Costa Ferreira); Caturano, Torromino (78’ Pacilli). In panchina Chironi, Vicino, Riccardi, Valeri, Magelaitis, Lezzi, Dubickas, Gambardella, Dario. All. Liverani

ARBITRO : Cipriani di Empoli (Ass. Cantiani e Lombardi)

MARCATORI : 4 ' Lepore, 13' Torromino, 45' Cosenza, 90’ Lukanovic

NOTE : Serata mite. Spettatori 6724 con circa trecento tifosi leccesi presenti. Ammonito Perucchini

cz lecce1 3CATANZARO - Cala il gelo sul Catanzaro dopo un inatteso (e pesante) k.o. interno subito dal Lecce nel big-match del quinto turno del girone C di Serie C. Al “Nicola Ceravolo” i salentini passano 1-3 senza grossi problemi, anzi, ottengono tre punti meritati per il gioco espresso in campo e per la superiorità mostrata su un Catanzaro colpito in avvio e incapace di reagire nel prosieguo del match. Tanta la delusione sul volto dei tifosi giallorossi calabresi che, ieri sera, hanno affollato gli spalti dello stadio catanzarese con la speranza di vedere vincere la propria squadra del cuore in una gara importante e sentita, purtroppo per loro, tuttavia, è arrivato questo risultato che, sia chiaro, non ridimensiona le ambizioni delle “Aquile”, ma certamente deve far riflettere affinché si possa subito reagire e ripartire alla conquista degli obiettivi prefissati. Sulla sponda leccese, al contrario, la vittoria di questo scontro al vertice conferma le aspettative di una formazione costruita per vincere il campionato e che, ora, guarda avanti ancora più fiduciosa. Come detto, Lecce spietato e padrone del campo praticamente per tutto il primo tempo a dispetto di un Catanzaro tramortito dopo appena quattro minuti dal via, momento in cui Lepore, con una conclusione da circa trenta metri, sorprende Nordi e porta così in vantaggio la squadra ospite. È un duro schiaffo per i giallorossi di casa che, a parte qualche timido tentativo di Benedetti e Anastasi, non offrono altro. È infatti sempre l’undici del neo-tecnico Liverani a dettare legge in campo, poco prima del quarto d'ora arriva giusto appunto il raddoppio firmato dall’ex crotonese Torromino, bravo a chiudere nel migliore dei modi un’azione veloce con il compagno Caturano. Con le gambe “tagliate”, Sirri e soci rimangono in balia degli avversari che chiudono la prima frazione trovando addirittura la terza rete, a segnare è Cosenza il quale, subito prima del duplice fischio, corregge in rete una corta respinta di Nordi ad un primo tentativo portato avanti da Torromino. Al rientro dagli spogliatoi, Erra prova a dare una scossa alla squadra aumentando la spinta in attacco con l’ingresso di Puntoriere che va ad aggiungersi al tridente iniziale completato da Falcone, Letizia e Anastasi, la reazione però è sterile, sono pochissimi gli spunti dalle parti di Perrucchini, così il match non cambia. Catanzaro innocuo, Lecce più tranquillo ad amministrare, alla fine però i giallorossi calabresi riescono a trovare la rete della “bandiera” con il neo entrato Lukanovic. Così il tonfo interno è reso meno amaro, ma è indubbio che il Catanzaro, già dalla trasferta sicula di Leonzio sabato pomeriggio, dovrà cambiare marcia e rimettersi in carreggiata.

Francesco Gioffrè

RISULTATI 5.GIORNATA (riposa Trapani) : Fondi-Reggina 0-1, Bisceglie-Sicula Leonzio 1-1, Casertana-Akragas 0-1, Rende-Virtus Francavilla 0-1, Siracusa-Cosenza 4-2, Catania-Fidelis Andria 1-0, Catanzaro-Lecce 1-3, Monopoli-Matera 2-0, Paganese-Juve Stabia 1-2

CLASSIFICA: Monopoli 13, Lecce e Catania 10, Siracusa 9, Reggina 8, Catanzaro, Trapani, Akragas, Francavilla e Bisceglie 7, Rende 6, S.Leonzio e J. Stabia 5, Matera, Casertana e Paganese 4, F. Andria 3, Cosenza 2, Fondi 1

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa