Catanzaro rimontato e sconfitto di misura a Caserta
Menu

Catanzaro rimontato e sconfitto di misura a Caserta

CASERTANA – CATANZARO 2-1
CASERTANA: Russo; De Marco, Rainone, Pinna, Zito; Romano, Vacca (77’ Santoro), D’Angelo; Cigliano (46’ Mancino, 88’ Ferrara); Floro Flores (66’ Alfageme), Castaldo. In panchina Zivkovic, Adamonis, Ciriello, Matese, Padovan, Chiacchio, Squillante. Allenatore: Fontana
CATANZARO: Golubovic; Celiento, Riggio, Signorini; Statella (84’ Iuliano), Maita, De Risio, Favalli (77’ D’Ursi); Giannone (63’ Ciccone), Kanoute (77’ Repossi), Fischnaller. In panchina Elezaj, Nicoletti, Eklu, Nikopoulos, Mittica, Figliomeni, Posocco. Allenatore: Auteri
ARBITRO: Cozza di Seregno (Di Giacinto-Micaroni)
MARCATORI: 28’ Maita, 30’ Castaldo (rig.), 60’ D’Angelo
NOTE: Ammoniti Russo, Rainone, Alfageme, Celiento, Signorini. Recupero 1’ pt, 4’ st

casertana catanaroCASERTA – Non riesce l’impresa al Catanzaro di uscire con punti pesanti dal “Marcello Pinto” di Caserta, sul campo di una squadra molto attrezzata per il salto di categoria che ha fatto valere la legge del fattore campo. Al termine di un match tirato sono i padroni di casa campani ad imporsi per 2-1 dopo aver sofferto la tenacia dell’undici giallorosso di mister Auteri. Il Catanzaro non ha nulla da recriminare, tutt’altro ,ha disputato un’ottima gara in casa di una compagine ‘tosta’, andando anche in vantaggio, prima di subire una rimonta forse troppo severa per quanto visto in campo. Il match si era infatti messo bene per Maita e compagni, molto offensivi nei primi quarantacinque minuti e passati meritatamente in vantaggio prima della mezz’ora proprio grazie al capitano che, con un gran destro di contro balzo dal limite dell’area, ha insaccato la palla sotto l’incrocio dei pali dove il volo del portiere casertano Russo si è rivelato inutile. Non hanno però ceduto i rossoblu, bravi a rimettersi subito in carreggiata grazie al penalty trasformato da Castaldo e concesso per un tocco con il braccio in area di Signorini. Nella ripresa, dopo un’iniziale fase di stallo, la Casertana ha rotto gli equilibri grazie a D’Angelo, abile ad approfittare di testa di una palla alta in mezzo all’area anticipando tutti e sfruttando al meglio l’assist di Castaldo. Ha reagito il Catanzaro, vicinissimo al pareggio se non fosse stato per i miracoli di Russo ai tentativi di Fischnaller, tuttavia si è dovuto arrendere tornando a casa a mani vuoti. Ora c’è da pensare alla Reggina (sabato pomeriggio al “Ceravolo”) per ripartire nel migliore dei modi.

Francesco Gioffrè

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa