Il Catanzaro riceve il Fondi, le ‘Aquile’ vogliono volare sempre più in alto
Menu

Il Catanzaro riceve il Fondi, le ‘Aquile’ vogliono volare sempre più in alto

cz locandinaCATANZARO - Morale positivo in Casa Catanzaro dopo il ritorno alla vittoria lontano dal pubblico amico, arrivato mercoledì nel recupero della sesta giornata a Catania contro il Sicula Leonzio. Il successo di misura è maturato dopo una partita che ha seguito la stessa falsariga delle precedenti, con i giallorossi ordinati in campo in particolare a centrocampo e tremendamente efficaci in attacco, reparto in cui, nonostante le pesanti assenze dei titolari Infantino e Letizia, ha brillato Falcone, autore di tre reti in due gare. Dopo il k.o. di Siracusa, i giallorossi hanno conquistato i tre punti contro il Leonzio grazie alla doppietta della punta e si sono rilanciati in classifica agganciando la zona playoff: chi l’avrebbe mai detto solo pochi mesi fa? Quando cioè il futuro del calcio catanzarese era a serio rischio sparizione? Per questa ragione l’ambiente sembra aver ritrovato l’entusiasmo ed è oramai pronto ad una gara che potrebbe significare molto per il prosieguo stagionale, anche se a dirla tutta c'è ancora qualcosa che turba il popolo giallorosso, ovvero il deferimento societario per l'inchiesta "Dirty Soccer" il cui verdetto decisivo sarà emesso il prossimo 15 dicembre dal Tribunale Federale Nazionale; il Catanzaro e l'Avellino, le due principali protagoniste della vicenda extracampo, attendono col fiato sospeso. Prima di allora però ci si deve concentrare sulle vicende di campo e la sfida del “Nicola Ceravolo” al Racing Fondi, compagine che al momento naviga in posizioni un pochino scomode, nasconde dei pericoli. I laziali di mister Antonello Mattei, chiamato a sostituire l'esonerato Giuseppe Giannini, sono infatti in serie positiva da ben 9 gare e domenica sono riusciti nell’impresa di bloccare sullo 0-0 nientemeno che la capolista Lecce; quella rossoblu è una formazione votata al gioco difensivo grazie al 4-4-2 più compatto che vede protagonisti i due mediani,solitamente Lazzari e Ricciardi, piazzati davanti alla difesa composta da Galasso e Paparusso sulle fasce e Vastola-Ghinassi come coppia centrale. L’attacco è guidato dall’esperto Corvia (ex Roma, Siena e Bari) e da Addessi, con De Sousa pronto a subentrare dalla panchina. Il Fondi punta a proseguire il suo momento buono, ma il Catanzaro vuole fare più punti possibili; in settimana si è rivisto Van Ransbeeck che ha lavorato con il resto della squadra e forse sarà della partita domani, per Infantino e Letizia invece ancora nulla da fare e perciò salteranno anche questa. Dionigi si affiderà ancora al 3-5-2, Di Nunzio rientrerà in difesa e giocherà al fianco di Sirri e Gambaretti (in preallarme però Marchetti per dar fiato ad uno dei tre), a centrocampo Zanini e Icardi agiranno sulle corsie esterne e Benedetti con Maita in mezzo, in attacco è da scegliere il partner di Falcone (Puntoriere, Kanis, Anastasi e Cunzi in lizza), alle loro spalle giocherà Onescu. Fischio d'inizio alle ore 16.30 di domani affidato al signor Luca Zufferli di Udine, assistenti Rosario Caso di Nocera Inferiore e Stefano Montagnani di Salerno.

Francesco Gioffrè

PROGRAMMA 17.a GIORNATA SERIE C GIR. C: Trapani-Catania 2-0 (giocata ieri) 3/12 Akragas-Reggina, Bisceglie-Siracusa, Catanzaro-Fondi, Rende-Cosenza, S.Leonzio-Paganese e V.Francavilla-Monopoli. Ore 20.30 J.Stabia-Casertana e Matera-Fid. Andria

CLASSIFICA: Lecce 37, Trapani e Catania 34, Siracusa 26, Rende 24, Monopoli e V. Francavilla 22, Catanzaro 21, Matera, Bisceglie e J. Stabia 20, Reggina 18, Cosenza 16, S.Leonzio e Fondi 15, Casertana 14, F. Andria 12, Paganese 11, Akragas 6

CATANZARO -  Morale positivo in Casa Catanzaro dopo il ritorno alla vittoria lontano dal pubblico amico, arrivato mercoledì nel recupero della sesta giornata a Catania contro il Sicula Leonzio. Il successo di misura è maturato dopo una partita che ha seguito la stessa falsariga delle precedenti, con i giallorossi ordinati in campo in particolare a centrocampo e tremendamente efficaci in attacco, reparto in cui, nonostante le pesanti assenze dei titolari Infantino e Letizia, ha brillato Falcone, autore di tre reti in due gare. Dopo il k.o. di Siracusa, i giallorossi hanno conquistato i tre punti contro il Leonzio grazie alla doppietta della punta e si sono rilanciati in classifica agganciando la zona playoff: chi l’avrebbe mai detto solo pochi mesi fa? Quando cioè il futuro del calcio catanzarese era a serio rischio sparizione? Per questa ragione l’ambiente sembra aver ritrovato l’entusiasmo ed è oramai pronto ad una gara che potrebbe significare molto per il prosieguo stagionale, anche se a dirla tutta c'è ancora qualcosa che turba il popolo giallorosso, ovvero il deferimento societario per l'inchiesta "Dirty Soccer" il cui verdetto decisivo sarà emesso il prossimo 15 dicembre dal Tribunale Federale Nazionale; il Catanzaro e l'Avellino, le due principali protagoniste della vicenda extracampo, attendono col fiato sospeso. Prima di allora però ci si deve concentrare sulle vicende di campo e la sfida del “Nicola Ceravolo” al Racing Fondi, compagine che al momento naviga in posizioni un pochino scomode, nasconde dei pericoli. I laziali di mister Antonello Mattei, chiamato a sostituire l'esonerato Giuseppe Giannini,sono infatti in serie positiva da ben 9 gare e domenica sono riusciti nell’impresa di bloccare sullo 0-0 nientemeno che la capolista Lecce; quella rossoblu è una formazione votata al gioco difensivo grazie al 4-4-2 più compatto che vede protagonisti i due mediani, solitamente Lazzari e Ricciardi, piazzati davanti alla difesa composta da Galasso e Paparusso sulle fasce e Vastola-Ghinassi come coppia centrale. L’attacco è guidato dall’esperto Corvia (ex Roma, Siena e Bari) e da Addessi, con De Sousa pronto a subentrare dalla panchina. Il Fondi punta a proseguire il suo momento buono, ma il Catanzaro vuole fare più punti possibili; in settimana si è rivisto Van Ransbeeck che ha lavorato con il resto della squadra e forse sarà della partita domani, per Infantino e Letizia invece ancora nulla da fare e perciò salteranno anche questa. Dionigi si affiderà ancora al 3-5-2, Di Nunzio rientrerà in difesa e giocherà al fianco di Sirri e Gambaretti (in preallarme però Marchetti per dar fiato ad uno dei tre), a centrocampo Zanini e Icardi agiranno sulle corsie esterne e Benedetti con Maita in mezzo, in attacco è da scegliere il partner di Falcone (PuntoriereKanisAnastasi e Cunzi in lizza), alle loro spalle giocherà Onescu

Fischio d'inizio alle ore 16.30 di domani affidato al signor Luca Zufferli di Udine, assistenti Rosario Caso di Nocera Inferiore e Stefano Montagnani di Salerno.

Francesco Gioffrè

PROGRAMMA 17.a GIORNATA SERIE C GIR. C: Trapani-Catania 2-0 (giocata ieri) 3/12 Akragas-RegginaBisceglie-SiracusaCatanzaro-FondiRende-CosenzaS.Leonzio-Paganese e V.Francavilla-Monopoli. Ore 20.30 J.Stabia-Casertana e Matera-Fid. Andria

CLASSIFICA: Lecce 37, Trapani Catania 34, Siracusa 26, Rende 24, Monopoli e V. Francavilla 22, Catanzaro 21, Matera, Bisceglie e J. Stabia 20, Reggina 18, Cosenza 16, S.Leonzio e Fondi 15, Casertana 14, F. Andria 12, Paganese 11, Akragas 6

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa