Lega Pro: Catanzaro in casa col Siracusa per vincere e tornare a sperare
Menu

Lega Pro: Catanzaro in casa col Siracusa per vincere e tornare a sperare

CZ Siracusa locandinaSprint finale nel campionato di Lega Pro, giunta alla trentacinquesima e quartultima giornata. Girone C sempre più incerto specialmente nei bassi fondi della classifica dove si trova anche un Catanzaro "disperato" e a caccia di punti che gli potrebbero consentire di uscire fuori dalla zona playout. E' una missione difficile, ma non impossibile, quella cui sono chiamati a compiere i giallorossi, obbilgati a fare risultato pieno in tutte le restanti gare se vogliono avere speranze di rimanere in terza serie senza passare dalla terribile "lotteria" degli spareggi. I calabresi si trovano a tre lunghezze dall' "uscita del tunnel" e domani, per il sabato pre-Pasqua, ospiteranno al "Nicola Ceravolo" il Siracusa quinto in classifica e, perciò, formazione in piena forma fisica e di risultati. I siciliani del tecnico Andrea Sottil (che domani mancherà per squalifica così come il centrocampista Nicola Valente) sono infatti reduci da due successi consecutivi, ultimo dei quali ottenuto a Cosenza 1-2, e hanno raggiunto un'ottima posizione agganciando la Juve Stabia; per assicurarsi un posto nei playoff i "Leoni" azzurri hanno ancora bisogno di qualche punto e l'occasione che gli si presenta in questo weekend è assai propizia considerando la classifica ed il morale del Catanzaro. Tuttavia, le "Aquile" di Alessandro Erra, vengono a loro volta da due pesantissime sconfitte contro Foggia e Reggina, perciò non possono assolutamente più permettersi passi falsi; la quota salvezza inizia ad allontanarsi e a questo punto non è più consentito lasciare punti per strada altrimenti l'incubo playout non sarà più un incubo, bensì un'amara e molto preoccupante realtà. Dunque imperativo vittoria per Patti e soci, chiamati al pronto riscatto dal proprio popolo che vive con angoscia queste ultime gare; la manifestazione d'affetto dei sostenitori giallorossi, giunti in massa a Reggio Calabria domenica scorsa, è sempre più commovente, il loro stato d'animo per questa situazione è difficile da raccontare e perciò non desiderano altro che le vittorie dell'amato Catanzaro per evitare la fine di tutto, perché retrocedere nei dilettanti, per una piazza che ha fatto la storia del calcio calabrese portandolo per primo nella massima serie, rappresenterebbe veramente la fine di tutto oltre che un'onta inaccettabile.

PROBABILI FORMAZIONI: Catanzaro alle prese con le assenze per squalifica del portiere De Lucia e del terzino destro Esposito, così nel 4-4-2 Leone difenderà in porta, Pasqualoni torna a destra mentre al centro con Prestia è dubbio Sirri-Patti considerando che il primo è acciaccato. Sabato agirà a sinistra, a centrocampo Mancosu favorito sul rientrante Cunzi come esterno, poi Maita, Van Ransbeeck e Icardi, attacco Giovinco-Sarao. Possibile un posto in panca anche per l'esterno Zanini, nuovamente disponibile dopo la distorsione al ginocchio di qualche settimana fa. Modulo a una punta, invece, per il Siracusa che scenderà in campo con il 4-2-3-1; davanti a Santurro, Brumat e Salerno terzini con coppia centrale Turati-Pirello; Giordano e Spinelli in mediana, trequartisti Azzi, De Silvestri e l'ex di turno Longoni dietro Scardina.
Catanzaro e Siracusa si affronteranno domani a partire dalle ore 16,30; designato per dirigere l'incontro Giuseppe Strippoli di Bari che verrà coadiuvato dagli assistenti Antonio Spensieri di Genova e Giuseppe Perrotti di Campobasso.

Francesco Gioffrè


PROGRAMMA 35.a GIORNATA: 15/4 ore 14.30 Akragas-Casertana, Fidelis Andria-Fondi, Foggia-Reggina, Matera-Lecce, Messina-Melfi, Paganese-Vibonese, Taranto-Monopoli e Virtus Francavilla-Juve Stabia, ore 16.30 Catanzaro-Siracusa, ore 18.30 Catania-Cosenza.

CLASSIFICA (*partita in meno): Foggia 77, Lecce 71, Matera 60, Juve Stabia e Siracusa 54, Francavilla 50, Cosenza 48, Casertana, Paganese* e Andria 45, Catania 43, Fondi 42, Messina 39, Reggina 38, Akragas 35, Monopoli 34, Catanzaro 32, Vibonese 31, Taranto* 30, Melfi 28.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa