Volley Soverato
Menu

Volley Soverato

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Stalettì: grazie al parroco, al via la raccolta "Telethon"

telethon stalettì 2017STALETTI’ - Parte con grande entusiasmo nella comunità di Stalettì la “Maratona Telethon”, capitanata dal parroco don Roberto Corapi, il quale da un anno è anche padre spirituale di Telethon Calabria. Attorniano e coadiuvato dai “suoi” giovani, che non lo lasciano mai da solo in tutte le iniziative che svolge, don Roberto, con il suo grande cuore di sacerdote, consegna egli stesso il cuore di cioccolato a coloro che intendono contribuire per raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulle malattie genetiche rare. «Telethon è davvero una realtà molto bella - ha affermato don Roberto - e molto seria, che aiuta questa ricerca, e quindi va sostenuta e promossa con entusiasmo e con spirito di carità, in favore degli ammalati e dei bisognosi. Ricordiamo sempre che là dove c’è carità e amore, lì c’è Dio, con la sua presenza che santifica. Dove, invece, non c’è carità e amore, non c’è la minima presenza di Dio». Don Roberto Corapi, oltre a Telethon, si è reso promotore di un’altra iniziativa molto bella, denominata “Dona un sorriso ad un bambino”, che consiste nella raccolta di giocattoli da consegnare al reparto di “Oncologia pediatrica” dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. Anche questa è una raccolta che va sostenuta, apprezzata e promossa, «perché solo così  dice don Roberto - diamo buona testimonianza del nostro essere cristiani; e solo così negli altri, servendoli, amandoli e aiutandoli, vediamo Dio presente».

Carmela Commodaro

Volley Soverato, sconfitta casalinga con San Marignano

Volley Soverato 1
Battistelli S. Marignano 3

Parziali set: 25/9; 16/25; 27/29;

VOLLEY SOVERATO: Bacciottini ne , Millesimo, Formenti ne, Bertone 6, Donà (K) 4, Gray 27, Frigo 9, Pizzasegola 1, Valli 1 , Caforio (L), Taborelli, Mc Mahon 14. Coach: Leonardo Barbieri

BATTISTELLI S. MARIGNANO: Casillo 6, Bordignon 1, Battistoni 2, Markovic 18, Zanette 17, Saguatti 10, Gibertini (L), Gray, Nasari ne, Sgarbossa ne, Giordano ne, Caneva 8. Coach: Stefano Saja

ARBITRI: Colucci Marco – De Simeis Giuseppe

DURATA SET: 17’, 20’, 28’, 21’. Tot 1h26’

MURI: Soverato 7, San Marignano 7

Volley Soverato logoCede per la prima volta in questo campionato l’intera posta in palio il Soverato al “Pala Scoppa” con Battistelli San Marignano che si impone per tre set a uno. Una partita che era cominciata molto bene per le padrone di casa con un primo set da urlo, mentre con l’andare della partita è venuta a mancare qualcosa alle calabresi contro un San Marignano anche fortunato. Peccato per quel terzo set recuperato e poi non chiuso. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per il Soverato, dopo quella di Trento, mentre le ospiti con questo successo hanno agganciato le biancorosse in classifica. Volley Soverato in campo con Pizzasegola al palleggio e Mc Mahon opposto, al centro Bertone e Frigo, in banda Donà e Alexa Gray con libero Caforio. Battistelli San Marignano risponde con Battistoni e Zanette a formare la diagonale, al centro Casillo e Caneva, schiacciatrici Saguatti e Markovic, libero Gibertini. Come sempre, ottima cornice di pubblico al "Pala Scoppa" per questo match di alta classifica. Presente anche la società del San Lucido Volley che, con le ragazze dell’ “under 14” ha svolto il servizio campo durante la partita. Alla società cosentina i ringraziamenti del Volley Soverato e, ovviamente, gli auguri di “Buon Natale” da parte di tutta la società biancorossa. Passiamo al match. Inizia la gara don il punteggio che vede le due squadre vicine nelle fasi iniziali, 6-4, con Soverato che prova il primo allungo con Frigo dal centro, 7-4. Coach Saja ricorre subito al time out per la Battistelli con le calabresi avanti di quattro lunghezze, 8-4. Allungano ancora le ragazze di coach Barbieri che si portano sul punteggio di 11-4 e con Donà al servizio il Soverato si porta sul più noce, 15-6 con altro time out chiamato da San Marignano. Cambio nelle ospiti con Bordignon al posto di Saguatti con Soverato avanti 19-7; con Donà e Gray la squadra di casa chiude il set per 25/9. Secondo parziale con le due squadre appaiate nel punteggio, 8-8, con gli “ultras” che sostengono a gran voce e con rullo di tamburi le proprie beniamine; prova l’allungo la compagine ospite avanti adesso 9-12 ed è subito time out chiesto dalle locali. Ace di Markovic e San Marignano sul più cinque, 11-16. Dentro Millesimo per Bertone nel Soverato. Qualche errore adesso nelle locali e San Marignano ne approfitta allungando sul 14-20 con time out chiesto da coach Barbieri. Non riesce la rimonta alle biancorosse che perdono il set 16/25. Parte bene Soverato, 3-30, e coach Saja ricorre subito al time out; al rientro squadre di nuovo vicine, 7-6, con San Marignano che risponde alle padrone di casa. Con Gray Soverato è sul più tre, 9-6, Più uno adesso per le “cavallucce marine”, 16-15 con le ospiti che raggiungono la parità 16-16. Time out Soverato sul 17-18 dopo il punto di Markovic. San Marignano adesso è avanti 17-20 con Gray che riporta la sua squadra a meno uno, 19-20 e ancora la canadese regala la parità 20-20 con tempo questa volta chiesto da San Marignano. Due errori del Soverato danno il più due a Saguatti e compagne e arriva il time put per Barbieri sul 21-23; Caneva dal centro guadagna due palle set per la Battistelli, 22-24 con Gray che annulla la prima, 23-24 e il muro di Bertone porta Soverato ai vantaggi 24-24; ace di Gray e palla set Soverato 25-24 con errore della canadese e punteggio di 25-25. Altro set point Soverato sul 26-25 annullato da Zanette. Fase di gara con tante emozioni da entrambe le parti. Errore di Mc Mahon e palla set ospite, 26-27 ma la statunitense si rifà subito e raggiunge la nuova parità 27-27; errore in battuta e 27-28 per le ospiti che questa volta chiudono 27/29. Ci crede adesso San Marignano che parte meglio nel quarto gioco, 4-6 ma Soverato reagisce e recupera 6-6. Sale a più tre la compagine ospite, 6-9 con cambio nelle locali: fuori Donà e dentro Valli. Più cinque adesso per San Marignano avanti 9-14 e coach Barbieri ricorre al time out. Allunga ancora la squadra di Saja sul punteggio di 11-17; si rifà sotto al squadra del presidente Matozzo adesso a meno tre, 15-18 con il pubblico che sostiene le ioniche. San Marignano ritorna a più quattro, 17-21 con il Soverato che continua a sbagliare. Time out calabrese sul 17-22 ma al rientro Casillo me compagne chiudono i conti 18/25 vincendo tre set a uno. Per il Soverato una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, ma bisogna continuare a lavorare e guardare avanti con fiducia. In settimana ci si preparerà al match in programma a “Santo Stefano” quando le calabresi andranno a far visita in Sicilia alla Sigel Marsala.

Davoli, Finto poliziotto estorce denaro per interrompere indagini: arrestato dai Carabinieri

Materiale sequestratoSi era improvvisato appartenente ad una Forza di Polizia, in servizio presso un distaccamento del Reparto Anticrimine di stanza a Soverato - con trascorsi anche nei servizi segreti – al fine di estorcere 12.000 € alla malcapitata vittima: sono scattate le manette per il 31enne P.A., catanzarese senza fissa dimora. Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima la quale, impaurita, dopo aver inizialmente versato un acconto si è rivolta ai Carabinieri della Stazione di Davoli. Nella circostanza, ha specificato che il finto poliziotto gli aveva fatto credere di essere il titolare di un’indagine sul suo conto per reati molto gravi e di avere la possibilità di far sparire alcuni documenti, interrompendo, così, le investigazioni sul suo conto ed evitando l’imminente arresto. Pertanto, i Carabinieri della Stazione di Davoli e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato hanno predisposto un mirato servizio di osservazione nei pressi del Lungomare di Davoli, luogo ove era stato fissato un incontro tra i due, nel corso del quale è stato notato il P. che, dopo essere giunto in loco, si faceva consegnare il denaro, per poi dileguarsi repentinamente a bordo della propria autovettura. A quel punto, i militari sono intervenuti, bloccando il soggetto il quale riferiva di trovarsi in quel luogo per effettuare delle telefonate e passeggiare, qualificandosi come autista di ambulanze per il 118. La successiva perquisizione personale e veicolare ha poi consentito di rinvenire e sequestrare le banconote consegnate poco prima dalla vittima, 5 telefoni cellulari e varia documentazione – tuttora in corso di analisi - fra cui delle false attestazioni relative al medesimo soggetto, comprovanti la millantata qualifica di appartenente alle Forze di Polizia.
Nel pomeriggio di ieri, il G.I.P. di turno presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, applicando nei confronti del soggetto la misura cautelare degli arresti domiciliari, con contestuale divieto di comunicare, con qualsiasi mezzo, con persone diverse da quelle che con lui coabitano o lo assistono.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa