4 alternative a Photoshop completamente gratuite

4 alternative a Photoshop completamente gratuite

Photoshop è il software di fotoritocco per eccellenza. Le sue numerose funzioni e le sue capacità hanno cementato il suo posto nel mondo del design (per esempio per la realizzazione delle spille personalizzate come quelle di Professional Pins). Le performance non hanno rivali al punto che diversi dizionari hanno inserito tra le loro pagine il neologismo photoshoppare/fotoscioppare.

Sebbene Photoshop sia da sempre un software a pagamento, da quando il suo uso è vincolato ad un abbonamento (piuttosto costoso) sono sempre di più gli utenti alla ricerca di alternative gratuite a Photoshop. Se anche tu sei uno di questi, non ti resta che continuare a leggere.

1. GIMP

L’alternativa per eccellenza è una e risponde al nome di Gimp o, ad essere pignoli, “GNU Image Manipulation Program”. A mio giudizio, la migliore alternativa all’orizzonte..

Il software supporta una vasta gamma di sistemi operativi e formati di file. Ti dà anche accesso a un set completo di strumenti non dissimili da quelle funzionalità che si trovano su Photoshop. E se vuoi avvicinarti ancora di più all’esperienza Photoshop, esiste tema che fa imitare a GIMP l’interfaccia del programma di Adobe .

2. Pixlr

Hai mai desiderato di poter modificare le foto senza dover uscire dal browser e aprire il tuo software di fotoritocco? Aggiungi Pixlr ai tuoi preferiti, il miglior strumento di fotoritocco usabile senza dover installare nulla sul tuo PC.

Con centinaia di effetti e sovrapposizioni, oltre alle solite funzionalità di modifica delle immagini, Pixlr è davvero un’ottima alternativa gratuita a Photoshop. Ovviamente, avrai bisogno di una buona quantità di RAM perché questo raddoppierà sicuramente la tua memoria di Chrome / Firefox. Pixlr è disponibile anche per iOS e Android.

3. Paint.NET

Se ti chiedi come sarebbe Windows Paint se fosse cresciuto e avesse un dottorato di ricerca, allora Paint.NET è quello che stai cercando. Paint.NET era originariamente destinato a essere una versione avanzata di Windows Paint. Ora è un progetto open-source gestito da alcuni degli ex studenti del progetto originale ora sponsorizzato dalla stessa Microsoft.

Potresti avere l’impressione che Paint sia uno strumento di fotoritocco debole, ma non lasciarti ingannare. Paint.NET è sorprendentemente capace, sebbene meno potente di GIMP. Ha le funzionalità di base che vorresti sempre trovare in un software per immagini. Puoi persino aumentarne il potenziale utilizzando i plugin creati dalla sua community.

4.  Seashore

Seashore è un altro strumento di fotoritocco open source, disponibile esclusivamente per Mac. Presenta sfumature, trame e filtro anti-alias sia per il testo che per i tratti di pennello, oltre a supportare più livelli e l’editing dei canali alfa.

Seashore si basa sulla tecnologia GIMP, anche se è non altrettanto potente. Mira a soddisfare le esigenze più elementari di editing delle immagini, per cui se non stai facendo nulla di avanzato, Seashore è perfetto per te.

You may also like