4 segreti per arredare un soggiorno piccolissimo

Arredare un soggiorno piccolissimo

Le metrature delle case oggi non sono più quelle d’un tempo e, per questo, sempre più spesso ci si ritrova a dover fare i conti spazi strettissimi. Renderli funzionali e carini, senza avere la sensazione di soffocare fra quelle pareti non è cosa semplice, ma non impossibile. Una dimostrazione di questo sono per esempio le case “vivi in X metri” che propone un grosso colosso dell’arredamento svedese.

Se in alcuni casi forse qui si esagera, è pur vero che con un po’ d’ingegno e qualche segreto da interior designer è possibile dare a chi è nell’ambiente di trovarsi in uno spazio più grande, più luminoso di quello che è in realtà. Lo stile che più consente di rendere questo semplice è sicuramente quello moderno. Lo stile moderno ha come caratteristica principale l’essenzialità, quindi, le cose lineari, gli spazi vuoti, l’inserimento di pochi oggetti strategici, eliminando tutto ciò che è superfluo.

Il bello che non ingombra

Un soggiorno che si rispetti non è solo fatto di cose funzionali. Se quindi per esempio in una cucina o in un bagno possiamo inserire solo oggetti utili, nel soggiorno dovremmo metterci anche qualcosa che decori e dia carattere alla stanza. Qualche idea? Gli stencil per pareti sono sicuramente strategici. La varietà di stencil per le pareti che ci sono in commercio è tantissima. Scegliendo geometrie, fiori, disegni che si articolano verso l’alto si potrà allungare lo spazio. Un’idea è anche quella di utilizzare lo stencil per dare continuità a un angolo: anche questo aiuta per ingrandire la stanza.

Se si opta invece per qualche quadro meglio sceglierlo con colori non troppo scuri e non troppo grande: meglio che attorno ci sia spazio vuoto piuttosto di riempire tutta la parete. Come soprammobili meglio sceglierne pochi ma buoni. Lo stesso vale per le piante se si desidera metterle.

Come arredamento bisogna adottare un po’ di strategia. Il cuore del soggiorno è sicuramente il divano. Deve essere piccolo (in base allo spazio disponibile) ma comunque comodo, altrimenti, se non lo è, non ha senso di esserci. In commercio ci sono divani componibili che si possono adattare sul momento o ce ne sono con la seduta estraibile così da non ingombrare quando non utilizzati.

Le pareti attrezzate, un altro classico del soggiorno, sarà meglio sceglierle poco profonde, così da dare l’effetto e la funzionalità, ingombrando poco. Se si crea la parete attrezzata con elementi sospesi (un mix di cubi e mensole per esempio) si allargherà lo spazio.

Allargare gli spazi e fare luce

La luce è fondamentale in soggiorno e la si può utilizzare strategicamente per rendere l’ambiente gradevole e più respirabile. Questo, in un soggiorno piccolo, è importantissimo. In commercio oggi anche come lampadari ci sono innumerevoli possibilità e si può arredare. I lampadari meno ingombranti sono sicuramente le plafoniere, ma, a differenza di quanto si possa credere, non è d’obbligo usare questo modello per ingrandire uno spazio.

Ci sono lampadari pendenti che possono comunque donare all’ambiente e dare l’effetto desiderato, pur senza penalizzare un soggiorno piccolo. La chiave giusta per scegliere il lampadario è quella di schiarire, portare luce lì dove manca e valorizzare la luce naturale. Questa se presente è una fortuna, ma se manca, non c’è problema, si può comunque ovviare al problema.

Ad incidere sulla luce e all’allargamento dello spazio ci sono anche i colori delle pareti. Le variazioni cromatiche sono perfette per animare uno spazio, ma bisogna fare attenzione alla scelta. Una parete scura, specie in una stanza piccola, può essere penalizzante. Se si vuole però dare un tocco con colori scuri si può pensare di fare una parete a strisce o con disegni geometrici che diano un effetto ottico che allarghi e ingrandisca lo spazio. Colori chiari e vivaci consentono di portare luce e dinamicità: in un soggiorno piccolo dove non si può giostrarsi molto lo spazio a terra, questo può essere utile.

You may also like