Ancona, una città sottovalutata dal punto di vista turistico?

cosa vedere ad Ancona

Cosa vedere ad Ancona – Affacciata sul Mar Adriatico e proprietaria di uno dei porti più importanti d’Italia, Ancona è una città delle Marche e capoluogo di essa. La città, fondata dai Greci di Siracusa, sorge su un promontorio che ha la forma di un gomito piegato ed è conosciuta come la città dorica. Questa città offre molti monumenti e posti da visitare e gode di una grande storia marittima e di scambi commerciali. Se si sta pianificando un viaggio o si ha già prenotato tutto, magari in un residence ad Ancona, può essere utile leggere cosa vedere in questa città magnifica.

Monumenti e posti da vedere ad Ancona

  • Piazza del Plebiscito: questa piazza viene chiamata dagli abitanti Piazza del Papa, proprio perché al centro di essa si erige un’alta statua del Papa Clemente VII che aiutò Ancona sia nel migliorare il porto locale che nell’economia. Nella piazza vi sono il Palazzo del Governo, la torre con l’orologio e vari salotti da tè, bar, ristoranti che si riempiono durante la stagione estiva.
  • Riviera del Cònero: la Riviera del Cònero è una scogliera composta da piccole colline e dalla quale è possibile vedere un panorama del mare e dell’orizzonte stupendo. Qui vi sono vari borghi medievali, come ad esempio Recanati, Sirolo e la spiaggia delle due sorelle dove è possibile farsi dei bagni durante l’estate.
  • Arco di Traiano: situato nel porto di Ancona, l’Arco di Traiano è un monumento alquanto affascinante. E’ stato costruito nel 100 a.C. in onore dell’imperatore Traiano il quale aveva allargato il porto in modo che arrivassero più navi mercantili facilitando quindi il loro attracco. Di notte, illuminata dai lampioni delle strade, fa un certo effetto e assume un fascino tutto speciale.
  • Chiesa di Santa Maria della piazza: Santa Maria della piazza è una delle chiese più importanti di Ancona. Prima di questa, c’era una chiesa paleocristiana caratterizzata da pavimenti a mosaico, mentre quella attuale è stata costruita nel 1100. La facciata della chiesa è molto bella e ha uno stile che richiama Constantinopoli: infatti vi è un bassorilievo bizantino proveniente da lì. Vale la pena visitarla anche solo per vedere i fantastici mosaici presenti al suo interno.
  • Duomo di Ancona: Ancona è anche conosciuta per la grande presenza di chiese. Tra queste vi è il Duomo dedicato a San Ciriaco. Il Duomo si trova sul Colle Guasco e, anticamente, vi era il tempio di Venere. E’ una struttura molto ampia e attorno ad essa è possibile parcheggiare macchine e visitare il posto.
  • Mole Vanvitelliana: la Mole Vanvitelliana è uno dei monumenti che ha assunto, nei tempi recenti, molta importanza. Venne costruita su un isola artificiale da Carlo Vanvitelli e ha l’aspetto di una vera e propria piccola città. Le mura perimetrali servivano per proteggere il luogo in caso di attacchi da parte di nemici e al centro della piazzetta vi è un piccolo tempio neoclassico. La Mole, oggi, viene usata per organizzare manifestazioni ed eventi ed è a ingresso libero, ma se si vuole sapere di più sulla storia di questo posto si può visitare il Museo Tattile Omero.
  • Spiaggia del Passetto: se si visita Ancona durante il periodo estivo, non si può non visitare la spiaggia del Passetto. Vi sono delle scalinate che si affacciano sul mare e discendo verso l’acqua, permettendo di immergersi nel mare e farsi un bagno. Lungo la spiaggia sono presenti delle grotte costruite dai marinai durante il novecento e sono state trasformate in piccole abitazioni con portoni colorati in modo differente. Un po’ più sopra vi è una pineta e vari bar, ristoranti e locali dove passare una serata fantastica a divertirsi.
  • Baia di Portonovo: vicino alla Riviera del Cònero è situata la baia di Portonovo dove è possibile camminare sulla spiaggia di sabbia marroncina incastonata fra le costiere. Qui il sole batte sempre, quindi ci si può abbronzare facilmente o farsi dei bagni in estate.
  • Fontana del Calamo: è il monumento che rappresenta la città di Ancona. E’ stata costruita dall’architetto Pellegrino Tibaldi ed è conosciuta anche come Fontana delle Tredici Cannelle proprio perché vi sono tredici cannelle con mascheroni da cui sgorga l’acqua.

Non bisogna limitarsi a questa lista. Ancona è una città molto grande e che ha tanti altri monumenti e angoli da vedere. Ora che si è a conoscenza dei magnifici monumenti e posti da visitare, non sarà più difficile rispondere alla domanda cosa visitare ad Ancona?

You may also like