Cause e rimedi più comuni della caduta dei capelli

Cause e rimedi più comuni della caduta dei capelli

Uomo o donna, perdiamo tutti i capelli ogni giorno. La perdita dei capelli è un evento normale che è compensato dalla crescita di nuovi esemplari. Ma se succede che perdiamo molti capelli rapidamente o che i capelli smettono di ricrescere, non si tratta più di un normale ricircolo vitale. Parliamo quindi di alopecia. Sebbene sia una condizione estetica, resta il fatto che la caduta dei capelli ha un grande impatto emotivo sulle persone che ne sono affette patologicamente. Fortunatamente, esistono diverse soluzioni. Ecco tutto ciò che devi sapere per prevenire e curare l’alopecia.

Principali cause di perdita di capelli nelle donne: alopecia femminile e menopausa

Non bisogna aspettare di diventare calvi come prima di accorgersi di avere un problema, infatti dapprima compaiono altri segni: perdita di densità, aree sparse, linea mediana apparente. E quando questi si palesano, non dovrebbero essere sottovalutati. Perché i capelli sono il barometro della nostra salute.

Tra le cause comuni della perdita massiva di capelli c’è lo stress. In effetti è noto che li perdiamo nei momenti chiave della vita. Dopo una gravidanza, molte donne, vittime di uno sconvolgimento ormonale, presentano alopecia postpartum. In genere si verifica tre mesi dopo il parto. Un altro periodo chiave è la menopausa. Il 10-20% delle donne in questi periodi della loro vita è interessata da questo fenomeno, specialmente sulle tempie e sulla parte frontale.

Come abbiamo già detto, la comparsa della sintomatologia dei primi sintomi di alopecia può essere il segno di un problema di salute più importante. La perdita dei capelli infatti, può essere causata da malattie infettive, problemi alla tiroide o carenza di ferro, soprattutto nelle donne durante il ciclo mestruale. Ma può anche essere genetico o causato da un eccesso di testosterone, fisiologicamente presente anche nelle donne ma in bassi quantitativi. Di conseguenza, questi ormoni maschili attaccano le ghiandole sebacee e i bulbi piliferi. Queste cadute possono essere causate da grave affaticamento, intenso stress e persino dall’anestesia generale chirurgica. 

Il cibo gioca un ruolo chiave nel rischio di incorrere nell’alopecia. I vegetariani sono più inclini alla caduta dei capelli poiché il ferro di origine vegetale è molto meno assimilato rispetto a quello di origine animale. La carne, le cozze e le uova ne contengono molto. Bisogna mangiare di tutto, variare la dieta e assumere tutti i nutrienti necessari per un ideale stato di salute. 

Uno dei luoghi comuni più tramandato nei decenni per combattere l’alopecia è l’uso del lievito di birra. La sua efficacia non è mai stata dimostrata. Più utili invece gli integratori alimentari, per le donne, venduti in farmacia. Ci sono anche lozioni per capelli a base di vitamina B che svegliano i bulbi. 

Possiamo prevenire la caduta dei capelli?

È difficile prevenire la caduta dei capelli, soprattutto se la causa è ereditaria. Tuttavia, in caso di caduta anomala dei capelli o se un genitore è soggetto ad alopecia, alcune azioni quotidiane possono rallentare la caduta dei capelli. Per prevenire la caduta dei capelli, si consiglia di:

  • Limitare le tinture per capelli, i gel e le lacche per capelli, gli shampoo secchi;
  • Usare uno shampoo delicato;
  • Massaggiare il cuoio capelluto;
  • Evitare code e trecce strette, l’uso degli elastici potrebbe sradicare ulteriori capelli;
  • Seguire una dieta ricca di ferro, rame, silicio, acidi grassi, zinco e vitamina B.

E cosa fare in attesa di una soluzione duratura? 

Esistono in commercio diverse soluzioni farmacologiche, così come trattamenti chirurgici permanenti. Ma prima di ricorrere a questi trattamenti ovviamente invasivi prova a seguire questi consigli. 

Innanzitutto usa prodotti che aumentano il volume dei tuoi capelli. Gli shampoo volumizzanti possono aumentare temporaneamente la dimensione dei capelli. Ciò migliora così l’aspetto generale dei capelli nelle donne. Applica un siero per la densificazione dei capelli ogni sera per riequilibrare il ciclo dei capelli. Risveglierai i follicoli a riposo in modo che più capelli siano nella loro fase di crescita, in sostituzione di quelli caduti. 

Usi creme da notte per rigenerare e lenire la pelle del viso mentre dormi? Prova la maschera da notte per capelli che darà al cuoio capelluto cure paragonabili. La sua formula antiossidante riduce i danni causati ai capelli dai radicali liberi e crea un ambiente favorevole alla crescita dei capelli.
Sempre di notte, quando non si fanno le maschere, applicare un siero rigenerante anticaduta. Utilizzare un trattamento rigenerativo che funziona con la molecola di adenosina trifosfato. Questa molecola è nota per triplicare la durata del ciclo di vita dei capelli. Migliora il radicamento dei capelli e la sopravvivenza dei bulbi piliferi: riduce quindi il rischio di caduta.

Rimedi naturali per stimolare la crescita dei capelli con le piante

Per accelerare il processo di crescita è possibile massaggiare la cute con oli, come l’olio di cocco (uno dei pochi in grado di penetrare nel cuoio capelluto) e l’olio di ricino, noto per i suoi effetti positivi sulla crescita delle appendici (unghie e capelli). Non c’è niente di più efficace come massaggiare il cuoio capelluto per stimolare la circolazione sanguigna. Con la punta delle dita, fai piccoli movimenti circolari sul cranio. 

Esistono anche rimedi naturali a base di erbe e spezie che forniscono nutrienti alle radici dei capelli e, di conseguenza, ottimizzano la loro crescita.
In particolare: 

  • Rosmarino. È una delle erbe più consigliate per la crescita dei capelli. Previene anche la comparsa prematura dei capelli bianchi. Sciacquare la testa ogni giorno con acqua di rosmarino ravviva il colore dei capelli scuri e dona volume;
  • Equiseto. L’equiseto è ricco di silicio, un nutriente essenziale per rafforzare i capelli. Il silicio organico idrata e favorisce l’elasticità e la resistenza capillare. Pertanto, essendo più resistenti, i capelli si spezzano di meno;
  • Ortica. Questa erba previene la caduta dei capelli e i problemi di forfora. Il suo alto contenuto di vitamine (B, C ed E) riduce gli effetti dannosi dei radicali liberi. Inoltre inibisce l’eccessiva produzione di grasso e stimola la circolazione dei tessuti dei capelli apportando lucentezza e forza. Grazie alla sua azione detergente, tonifica le fibre dei capelli, aiutando anche a ossigenare il cuoio capelluto;
  • Curry. I suoi oli essenziali e proteici nutrono e tonificano il tessuto dei capelli danneggiato dai danni causati dall’uso di prodotti commerciali, dalla sovraesposizione al sole e dall’inquinamento. Il curry ha un alto contenuto di beta-caroteni, un nutriente che riduce la caduta dei capelli e ne stimola la crescita. Ideale per fermare la comparsa di capelli bianchi prematuri. Promuove la produzione di melanina, che copre ogni fibra capillare con pigmenti naturali, vitamine e minerali come rame, ferro o zinco;
  • Cannella. Stimola la circolazione del sangue nei follicoli piliferi, favorendo un’abbondante idratazione dei capelli con una lucentezza senza pari. Le proprietà antisettiche della cannella prevengono le malattie del cuoio capelluto eliminando batteri e altri microrganismi che favoriscono la caduta dei capelli. Viene anche usato per schiarire naturalmente i capelli castani.

You may also like