Come pulire e igienizzare il materasso

Come pulire e igienizzare il materasso

Il nostro materasso, anche quando può sembrare pulito, in realtà può nascondere acari e batteri che minano la nostra salute provocando allergie e disturbi respiratori.
Arieggiare e cambiare frequentemente la biancheria non basta perché gli acari della polvere possono vivere fino a tre mesi insediandosi dentro cuscini, materassi e piumini, luoghi in cui vivono protetti da disidratazione e fonti luminose (muoiono in presenza di luce).
Per combattere questi nemici invisibili e vivere sogni tranquilli è consigliabile seguire alcune accortezze su come pulire ed igienizzare il materasso.

Ogni quanto pulire ed igienizzare il materasso

Per essere al sicuro da acari e batteri e garantirgli  lunga vita è importante pulire e igienizzare il materasso profondamente almeno ogni sei mesi, accompagnandolo però ad alcune buone pratiche di pulizia giornaliere e settimanali.
La stanza ed il materasso, spogliato di piumino e lenzuola, dovrebbero essere areati per almeno 15 minuti al giorno; il copri materasso, invece, dovrebbe essere lavato ad almeno 60° ogni 15 giorni ed essere, possibilmente, lasciato ad asciugare al sole (è indicato leggere le istruzioni di lavaggio per evitare eventuali restringimenti).
Per una pulizia più accurata è possibile utilizzare un aspirapolvere o una scopa elettrica, dotata di adeguato beccuccio e precedentemente pulita, o un pulitore a vapore, facendo però attenzione a regolarne correttamente il flusso e a far asciugare correttamente la superficie.

Come pulire il materasso macchiato

Oltre ad acari e polvere, il materasso può essere spesso vittima di incidenti domestici che si trasformano in macchie di urina, sangue, sudore e cibo e bevande.

Se la macchia di urina è ancora umida il danno è facile da riparare; basterà infatti asciugare con acqua assorbente, tamponare con acqua e lasciar asciugare per ottenere buoni risultati.
Nel caso in cui questa sia già asciutta la situazione è un po complicata, ma non bisogna disperare.
Basterà infatti utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto in acqua ossigenata, strofinarlo sull’alone, lasciar asciugare e risciacquare la parte interessata con acqua calda. Se la macchia è ancora presente si può ricorrere al bicarbonato, facendo attenzione ad aspirarne i residui dopo dieci minuti.

Con il sangue è necessario agire il prima possibile mettendo qualche goccia di acqua ossigenata direttamente sulla macchia, aiutandosi poi con un panno pulito per risciacquare.

Se la macchia da trattare è di sudore, vomito o altri fluidi corporei è necessario ricorrere a detergente enzimatico, una sostanza che non agisce direttamente sulle macchie ma ne biodegrada i componenti rapidamente.

Con il cibo e le bevande è possibile ricorrere allo stesso metodo prima indicato per il sudore o a creare una soluzione di limone ed aceto (un terzo di bicchiere del primo e mezzo del secondo), spruzzare sulla macchia e tamponare con un panno pulito fino a che questa non scompare.

Se il materasso è in memory foam occorre avere un’attenzione maggiore e leggere prima l’etichetta poiché. molto spesso, questo materiale non vuole essere trattato con acqua ma solo con soluzioni a secco.

Eliminare odori dal materasso

Quando sono gli odori a disturbare i tuoi sonni tranquilli e far prendere aria alla stanza e al materasso non è abbastanza si può ricorrere a due rimedi:
– cospargere il materasso di bicarbonato, lasciar agire un giorno ed aspirare i residui rimanenti;
– creare una soluzione di bicarbonato e te tree oil (250 grammi del primo e 5 gocce del secondo) da cospargere sul materasso in modo omogeneo e lasciar agire un’ora prima di aspirarne i residui.

Migliorare la durata del materasso

Per migliorare la durata del proprio materasso si consiglia inoltre di fare attenzione sia alla posizione in cui il letto si trova (meglio se lontano da fonti di calore) che alle proprie abitudini (è buona pratica ruotarlo ogni 6 mesi di 180° e non sedersi sul bordo ma sul centro del letto per garantirgli maggior uniformità).

Segui questi accorgimenti e rilassarsi non sarà mai stato così semplice.

You may also like