Consigli per la cura dei capelli dell’uomo

Consigli per la cura dei capelli dell'uomo

All’uomo – al contrario di ciò che si può pensare – è sempre piaciuto prestare attenzione al suo aspetto. Oggi i ragazzi impiegano una cura della pelle e dei capelli maggiore e più controllata rispetto al passato. Ci tengono molto non solo al risultato finale, ma anche alla ricerca di prodotti sani che rispettino il loro corpo e l’ambiente.

Che si tratti di pelle, viso o cuoio capelluto, tendono a scegliere il meglio. La cura dei capelli di ogni uomo ha delle sue peculiarità caratteristiche, ogni cute e capello è diverso da un altro. Non è sempre facile scegliere il prodotto giusto e assumere una beauty routine dedicata efficace. Vediamo insieme alcuni consigli di massima per la cura dei propri capelli. 

Non solo shampoo, quali prodotti scegliere e perché

Dire semplicemente shampoo non vuol dire nulla. Scegliere il prodotto più adatto per la cura e il lavaggio dei capelli non è un compito facile. Tutti sanno che è essenziale scegliere bene ma chi non ha mai commesso l’errore di scegliere il prodotto sbagliato? Le conseguenze possono andare nella direzione opposta rispetto all’effetto che stai cercando di ottenere. Ecco perché è essenziale conoscere bene la propria tipologia di cuoio capelluto. L’obiettivo è capire se tende a ingrassare rapidamente con l’eccesso di sebo o se i capelli sono piuttosto secchi e fragili. A seconda che i capelli siano ricci, mossi o lisci, può anche essere utile l’uso di determinati prodotti.

La cura dei capelli sin da giovani, con i prodotti più giusti ed alcuni accorgimenti nello stile di vita, è quella che aiuterà a combattere la caduta dei capelli più avanti con l’età. In effetti, questo problema ricorrente è una preoccupazione per il genere maschile. Spesso ereditario, è un flagello per molti.

Scegliere lo shampoo giusto per gli uomini è quindi un punto chiave per mantenerli sani. A seconda che si abbiano i capelli secchi, opachi, grassi e lucenti, ci sarà un prodotto adatto per la cura dei capelli maschile. Altri hanno i capelli piuttosto sottili, o al contrario folti.  Ancora una volta, sarà importante conoscere il proprio cuoio capelluto a monte della scelta dello shampoo in modo da non commettere un errore e danneggiarlo con prodotti non idonei.

Anche se sempre più uomini hanno imparato negli anni a scegliere uno shampoo adatto al loro tipo di capelli, pochi usano ancora un balsamo come integratore. E questo è un peccato perché il balsamo è molto utile per proteggere i capelli e renderli più forti. Il balsamo infatti è un coadiuvante rispetto allo shampoo poiché, anche se formulati come cosmetici idratanti o rimpolpanti, questi prodotti non avranno il tempo di agire. Questo è il motivo per cui differenziamo lo shampoo dal balsamo. Il primo lavaggio e il secondo proteggono i capelli. L’’uso di un balsamo consentirà anche di idratare il cuoio capelluto, che avrà una salute migliore. Ciò è essenziale in caso di problemi con quest’area, come secchezza o forfora. Ma, in ogni caso, è ancora importante a prescindere prendersi cura del cuoio capelluto. Dopo le due passate di shampoo dunque, applicare il balsamo e lasciarlo agire per qualche minuto, poi risciacquare. Ripetere ad ogni lavaggio. 

Ogni quanto effettuare lo shampoo?

Ah, il lavaggio. Sin dagli albori del tempo, le regole che ne disciplinano la frequenza sono state causa di discussione fra i guru dell’estetica. Alcuni dicono che bisognerebbe lavare i capelli ogni giorno, altri una volta a settimana. In realtà la verità sta sempre nel mezzo, dunque è consigliabile fare da due a tre shampoo alla settimana, tre sono per chi pratica sport e per chi è frequentemente esposto a polvere e sostanze inquinanti. 

Cosa evitare per prendersi cura dei capelli?

In termini di cura dei capelli, ci sono due cose da combattere: capelli grassi e calvizie. Per il primo, alcuni prodotti specifici, come abbiamo già visto, possono sradicare la minaccia. Se nulla può impedire il sopraggiungere del secondo evento, alcuni comportamenti possono aiutare a ritardare la scadenza.

Uso improprio di copricapo. Prima di tutto non è consigliabile coprirsi i capelli troppo spesso. Lasciate respirare i capelli. Devono nascere e crescere liberamente per evitare una caduta prematura, ma anche per non ingrassare. Il copricapo è accettabile solo in due circostanze: quando si tenta di nascondere i capelli sporchi e sotto un sole ardente, per evitare colpi di sole indesiderati.

Temperatura sbagliata di lavaggio. Si consiglia di lavare i capelli con acqua tiepida o fredda. I capelli sono un elemento molto fragile e l’acqua dolce della rete domestica ha l’effetto di stringere le “squame” e renderle più resistenti. Niente più doccia calda o addirittura bollente che danneggia i capelli. Come la pelle, i capelli si nutrono di acqua fredda.

Asciugatura troppo aggressiva. L’asciugacapelli e l’uso del phon è un’arma pericolosa che, riscaldando i capelli, li asciuga. Quando si può è auspicabile lasciare asciugare i capelli all’aria, limitare l’uso del phon al dare una forma alla piega. Non andare mai dal barbiere. I capelli per crescere sani hanno bisogno di essere tagliati. Può sembrare un ossimoro, lo sappiamo. Eppure i capelli crescendo tendono a formare le cosiddette “doppiepunte” la cui presenza comporta il loro spezzarsi. La classica spuntatina oltre a dare armoniosità al viso, sarà utile anche per fortificare i capelli.

You may also like