Creazione di una vetrina originale

Creazione di una vetrina originale

Settembre 7, 2022 Off Di Ilario Galgani

Un primo passo per poter aumentare le vendite all’interno del proprio store consiste nella creazione di una vetrina originale, che possa farla distinguere da tutti gli altri store.
La vetrina infatti consiste nel primo elemento che un cliente vede dello store, pertanto deve essere organizzata in maniera creativa e ottimale. Questa organizzazione della vetrina può portare ad un aumento delle vendite, ma è importante farla bene.
Nello specifico, si consiglia di scegliere scenografia, soggetto e ambientazione: organizzare una vetrina in maniera casuale infatti non è una buona idea.
Se il cliente riesce a riconoscersi nella vetrina per il suo stile o la sua creatività potrebbe soffermarsi per qualche secondo e decidere di entrare nel negozio, in quanto estremamente incuriosito.
Quando il background viene selezionato con successo sarà possibile passare alla selezione dei prodotti. In primo luogo, si consiglia evitare di mettere troppi prodotti in vetrina, in quanto possono creare l’effetto contrario. Tanti prodotti esposti in vetrina possono infatti risultare confusionari e non attirare del tutto l’attenzione del possibile acquirente: se invece si fa in modo che non vi sia un sovraffollamento, bensì dei prodotti esposti senza esagerare, il possibile acquirente potrà concentrarsi meglio sulla vetrina e soprattutto sul negozio.
E’ fondamentale comprendere che la vetrina non ha solo lo scopo estetico ma anche quello comunicativo. Nello specifico, i prodotti in vetrina possono comunicare l’entità del negozio e questa comunicazione deve essere ottimizzata al meglio: per questo motivo si devono prediligere dei fattori che possono giovare all’effetto estetico e comunicativo, come delle buone luci.
Queste ultime sono infatti in grado di valorizzare la vetrina. In quest’ultima si consiglia di inserire già i prezzi dei prodotti. Un ulteriore modo per poter aumentare le proprie vendite all’interno di uno store consiste nel rinnovarla costantemente: questo cambiamento può infatti indicare delle novità al possibile acquirente così come ai clienti abituali, i quali saranno più curiosi ed entreranno sicuramente in negozio.

Musica all’interno del negozio

Un ulteriore modo per poter aumentare le vendite all’interno dello store consiste nell’introdurre musica all’interno del negozio, una tecnica ad oggi molto conosciuta e utilizzata. nello specifico, lasciare della musica di sottofondo durante il corso di tutta la giornata tende ad influenzare positivamente l’umore dei clienti, portandoli a far un maggior numero di acquisti.
Infatti grazie alla musica si crea un’atmosfera migliore, in grado di ottimizzare le vendite. Si consiglia di differenziare questa musica a seconda dei settori di vendita: si può quindi differenziare la scelta musica a seconda dei reparti sportivi, per donna, bambini, etc.
Questa differenziazione musicale all’interno dei reparti può infatti portare a dei vantaggi, i quali sono stati dimostrati da degli studi: i clienti infatti sono più portati all’acquisto grazie alla musica di sottofondo, che crea della positività generale. Se si ricerca uno strumento per riprodurre la musica o ulteriori contenuti all’interno del negozio puoi optare per la radio personalizzata. Con una radio personalizzata puoi mandare in onda annunci personalizzati.

Aggiunta di prodotti costosi da contrapporre a quelli meno costosi

Infine, si consiglia di aggiungere delle alternative costose e poco accessibili a tutti al fine di aumentare le vendite di un determinato prodotto, dal prezzo medio e più accessibile. Solitamente i clienti associano a dei prodotti dal basso prezzo una qualità più o meno discreta, sicuramente minore rispetto a prodotti che costano molto di più in commercio.
Per poter aumentare le vendite nel proprio store si consiglia di creare tre possibili alternative da presentare: un prodotto estremamente economico, uno dal prezzo medio e uno altamente costoso. L’obiettivo in questo caso è vendere il prodotto dal prezzo medio, che verrà preso come migliore scelta.
Questo accade in quanto un prodotto eccessivamente economico potrebbe essere svalutato dai clienti in quanto non della qualità desiderata, ma quello più costoso potrebbe non essere alla propria portata. Si arriva quindi alla conclusione che al fine di ottenere un prodotto dalla qualità adeguata è possibile comperare quello in mezzo.