Guida alla scelta delle migliori bottiglie ecologiche

Guida alla scelta delle migliori bottiglie ecologiche

Negli ultimi due anni si è assistito ad un aumento della consapevolezza sull’uso della plastica monouso. A partire dal 2017, un milione di bottiglie di plastica è stato acquistato in tutto il mondo ogni minuto, molte delle quali sono destinate alla discarica o all’oceano anziché al centro di riciclaggio.

Attualmente, solo il 9% di quelle bottiglie viene riciclato e il resto impiega circa 450 anni per decomporsi. Non è solo il problema della plastica: servono tre litri di acqua per produrre solo un litro di acqua in bottiglia, mentre il processo crea oltre 2,5 milioni di tonnellate di CO2 (l’equivalente di 400.000 auto) in un anno.

Fortunatamente, con l’aumento della consapevolezza dei consumatori sull’impatto ambientale dell’industria dell’acqua in bottiglia, sempre più persone stanno investendo in bottiglie d’acqua riutilizzabili come un modo semplice per fare la differenza, risparmiando allo stesso tempo denaro.

Ci sono molte opzioni di bottiglie tra cui scegliere: alcune sono perfette per lo sport, mentre altre sono compatte, eleganti e adatte alla borsetta, o mantengono le bevande calde e fredde mentre sei in giro. Alcuni marchi promettono persino profitti in iniziative di pulizia degli oceani o programmi di pulizia delle acque in alcune parti del mondo che ne hanno davvero bisogno.

Che tu sia in ufficio, a fare escursioni o in palestra, una bottiglia d’acqua riutilizzabile è un modo pratico per assicurarti di avere abbastanza acqua durante il giorno senza sprecare plastica. Fortunatamente i costi sono piuttosto accessibili, se si pensa che basta un budget minimo di 10-15 euro per portare a casa una bottiglia riciclabile di buona qualità.

Ecco alcuni parametri da prendere in considerazione per scegliere la migliore bottiglia ecologica adatta alle tue esigenze:

  • Capacità. Generalmente le bottiglie in commercio vanno dai 350 ml fino a 1 l. Già una da 500 ml è perfetta da trasportare a scuola o in ufficio se hai la possibilità di riempirla di nuovo.
  • Isolamento. L’isolamento a doppia parete in acciaio inossidabile ti permette di goderti bevande fredde (the, birra) o calde (tisane, caffè), fino ad un massimo di 24 ore.
  • Materiali. Per la maggior parte, le bottiglie ecologiche sono realizzate in acciaio inossidabile, che è resistente ad urti e graffi e non altera i sapori delle bevande contenute, ma non mancano quelle realizzate in vetro. Meglio sceglierne un modello con tappo in bambù o plastica priva di BPA. Molte infatti sono anche realizzate interamente con materiali sostenibili, come appunto il bambù.
  • Funzionalità. Soprattutto se sei un patito di tisane, potresti sentire la necessità di un infusore incorporato nella bottiglia. Puoi riempire il vano di infusione con qualsiasi frutto, erba o verdura desideri, per poi aggiungere acqua. Alcuni modelli sono anche dotati di un filtro, generalmente al carbone, che non solo ammorbidisce l’acqua del rubinetto, ma aggiunge anche buoni minerali alla tua bevanda. Devi aspettare di bere – il carbone impiega almeno un’ora per filtrare l’acqua – ma ne vale la pena.
  • Pulizia. Non tutte le bottiglie ecologiche sono facili da pulire. Se il modello scelto non è lavabile in lavastoviglie, vi occorrerà la classica spazzola oblunga per pulire le tradizionali bottiglie. I modelli più avanzati hanno trovato la soluzione: l’autopulizia. Attivando una luce LED posizionata al di sotto del tappo, è possibile purificare la bottiglia dal 99% di batteri e virus. Ciò significa che non solo può pulire la bottiglia, ma anche purificare l’acqua.
  • App. Alcune bottiglie “smart” ti aiutano a tener traccia di tutto, installando l’app del produttore. Inserendo l’età e i livelli di attività, l’app determina quanto dovresti bere ogni giorno, inviandoti aggiornamenti e notifiche per ricordarti di bere.

Se cerchi un’alternativa alla plastica completamente priva di sostanze nocive e hai a cuore il benessere del pianeta, inizia a scegliere la tua bottiglia ecologica per fare la differenza.

You may also like