I migliori videogiochi per PlayStation 4

I migliori videogiochi per PlayStation 4

Il 2020 è l’anno delle grandi console. Gli appassionati di gaming attendono con ansia il lancio di alcune piattaforme che andranno a rivoluzionare ulteriormente questo settore, come ad esempio la Xbox Series X e soprattutto la PlayStation 5, il cui lancio intorno alle festività natalizie di quest’anno è stato appena confermato da Sony. Tuttavia, nonostante l’attesa per le nuove console, i videogiocatori possono ancora godersi quelle attuali, che conservano delle potenzialità davvero molto elevate. Un esempio è la PlayStation 4, che è riuscita a dominare su tutta la linea nel mercato del gaming grazie anche alla possibilità di utilizzare questa piattaforma per giocare con videogiochi di eccellente qualità.

PlayStation 4: i videogiochi migliori

Sono ormai diverse decine di milioni gli utenti che posseggono una PlayStation 4, a conferma di come questa console sia davvero entrata nei cuori di tutti coloro che amano trascorrere qualche ora in solitaria, cimentandosi in alcuni dei migliori videogiochi degli ultimi anni. A proposito di giochi, quali sono quelli che non bisogna in nessun modo lasciarsi scappare se si possiede una PS4? In questo articolo cercheremo di fare luce sui migliori titoli con cui giocare sulla quarta evoluzione della storica console Sony: molti videogiocatori sono già espertissimi sui vari giochi, ma c’è anche chi ha appena comprato la PS4 e non sa ancora quale gioco scegliere.

Assassin’s Creed: Origins

Cominciamo subito con un videogioco che potremmo definire “seminale”. Se si ha una PlayStation 4, allora si deve avere anche Assassin’s Creed: Origins, che è particolarmente indicato a chi ama i titoli “open world”. Ancora meglio se siete appassionati di Antico Egitto, dato che questo primo episodio della famosissima saga vi introdurrà in mezzo a piramidi e faraoni. Il consiglio che viene dato ai videogiocatori che decidono di lanciarsi in Assassin’s Creed: Origins è quello di non fermarsi alle missioni più importanti: il gioco è talmente bello che vale la pena esplorare ogni angolo dell’open world, soffermandosi anche sulle missioni secondarie. D’altronde è una scelta anche strategica: per essere certi di completare il gioco è necessario che il livello del personaggio sia molto elevata.

Batman: Arkham Night

Un altro gioco che è assolutamente obbligatorio avere se si ha una PS4 è Batman: Arkham Night, un titolo dove il giocatore potrà avventurarsi all’interno della celebre Gotham City, città “buia e inquieta” che pullula di criminali. Fortunatamente c’è l’uomo pipistrello ad abbattere la corruzione e a cercare di ristabilire l’ordine a Gotham. Grazie a questo gioco, ogni utente può vivere quel sogno spesso accarezzato da bambino: indossare un mantello e diventare uno dei supereroi più intriganti di sempre.

Dark Souls III

Il terzo episodio è forse quello riuscito meglio. Stiamo parlando di Dark Souls III, puntata numero tre della storica serie di videogiochi, che riprende molto dai suoi predecessori ma che sa anche immergere il videogiocatore in un livello di sfida più alto e maggiormente stimolante. Dark Souls III si distingue soprattutto per un design che raggiunge picchi elevatissimi. Dalle recensioni online, sembra che l’aspetto peculiare del gioco sia l’incontro con i vari boss, un’esperienza unica non solo per la serie, ma per l’intero genere soulslike. Durante il gioco si proveranno anche “emozioni forti”, che lasceranno il ricordo di un viaggio difficile ma al tempo stesso meraviglioso.

Crash Team Racing

Avete mai giocato a Crash? No? Beh, è arrivato il momento di rimediare. Con la PlayStation 4 si può infatti provare uno dei giochi più divertenti al mondo: stiamo parlando di Crash Team Racing, realizzato con la stessa passione di tanti anni fa ma con delle migliorie che ovviamente trovano largo consenso nei videogiocatori, specialmente per quanto riguarda la grafica delle piste. Passato, presente e futuro si fondono benissimo in questo titolo, dove l’obiettivo è sempre quello di arrivare prima di tutti rifilando anche qualche “scherzetto” agli avversari. Presenti sia le modalità classiche che quelle più moderne.

Doom

Infine, un videogioco che è davvero il caso di provare è Doom. Il titolo riprende ovviamente il successo del 1993, catturandone il feeling ma offrendo una “modernizzazione” che può dirsi vincente. Nel nuovo Doom c’è una particolarità che spicca su tutte le altre, ed è la strepitosa giocabilità. Forse c’è qualche critica da fare sulle ambientazioni, che non sono esattamente memorabili: pur tenendo conto di qualche difetto grafico, Doom è un ottimo intreccio tra fantascienza e follia, capace di tenere incollati allo schermo, di far divertire i videogiocatori e anche di esaltarli nei combattimenti al massacro.

You may also like