I vantaggi dell’aspirapolvere senza sacco

I vantaggi dell'aspirapolvere senza sacco

Gli aspirapolveri sono elettrodomestici piccoli di estrema importanza all’interno di un’abitazione, che permettono di pulire i pavimenti e le superfici di mobili in modo estremamente comodo e veloce, senza doverci impiegare un’intera giornata. Esistono in commercio tantissime tipologie di aspirapolveri, che si differenziano in base alle dimensioni, alla potenza ed al funzionamento di raccolta.

Riguardo a quest’ultimo aspetto, esistono i modelli con sacco e il modello di aspirapolvere senza sacchetto. Quali sono le principali differenze? Conviene il modello con sacco integrato o quello senza? Scopriamolo di seguito.

Questo articolo sugli aspirapolvere senza sacco proverà a dare un’idea generale su questo innovativo modello di elettrodomestico leggero, soffermandoci nel dettaglio sulle differenze tra le due tipologie.
L’aspirapolvere con il sacco è il modello tradizionale, di vecchia concezione e sicuramente il più diffuso all’interno delle abitazioni. Possiede un motore elettrico, che può avere diverse potenze, e permette con grande efficacia di raccogliere polvere, sporco e particelle dai vari pavimenti e dai tappeti.

Ciò è reso possibile grazie ad una parte terminale che aspira e possiede appositi filtri Hepa per evitare il rilascio di allergeni, ovvero microparticelle che si trovano nell’aria. Tutta la polvere e lo sporco accumulato si concentreranno in un apposito sacchetto, che ha varie possibilità di capienza, e quando è pieno andrà necessariamente svuotato o cambiato con uno nuovo, se monouso.

Questo è sicuramente lo svantaggio principale di questa tipologia di aspirapolvere, oltre al fatto che le dimensioni e quindi il peso tendono leggermente ad aumentare, per via dello spazio necessario che occuperà il sacchetto internamente.

Passiamo ora ad analizzare l’aspetto centrale di questo articolo, ovvero l’aspirapolvere senza sacchetto. Quest’ultimo rappresenta un modello di ultima generazione, quindi con dimensioni più contenute, materiali ben fatti esteticamente, minor risparmio energetico e soprattutto una metodologia di svuotamento e riempimento molto più rapido e confortevole.

Non c’è nessun sacco installato internamente, infatti, bensì un contenitore di plastica molto facile da togliere, che andrà poi svuotato e reinserito all’interno dell’elettrodomestico. Ciò porta un ottimo vantaggio nell’evitare di spendere soldi per acquistare altri sacchetti e soprattutto per risparmiare una notevole quantità di tempo nelle operazioni di svuotamento e pulizia.

Questa tipologia di apparecchi sfruttano principalmente la tecnologia ciclonica o multiciclonica. Essa consiste nel generare un vortice d’aria che aumenta in modo vertiginoso la potenza di aspirazione e raccoglie grandi quantità di polvere e sporcizia. Si potrebbe pensare così che i filtri tendono a rovinarsi maggiormente e più rapidamente, ma non è affatto così, visto che sono di ultima generazione e quindi rinforzati, durando anche svariati mesi con intenso utilizzo.

Per concludere, gli aspirapolveri senza sacco sono modelli innovativi e che conviene prendere in considerazione per la propria abitazione. Ovviamente, visto i vantaggi e funzionalità, costeranno un po’ di più rispetto i modelli tradizionali.

You may also like