Le cucine a induzione sostituiranno i forni a microonde?

cucine a induzione

Hai mai sentito parlare delle cucine a induzione? Se attualmente utilizzi un forno a microonde questo potrebbe essere l’articolo che fa al caso tuo. Ci sono molti motivi infatti per cui questo tipo di cucina può rappresentare un vantaggio, e tra questi va calcolato anche un risparmio per chi la utilizza. Ti spiegheremo quindi innanzitutto la differenza tra i due metodi, per poi illustrare tutti i vantaggi delle cucine a induzione.

La differenza tra il forno a microonde e la cucina a induzione

La prima differenza più importante tra questi due sistemi di cottura è il modo con cui cucinano i cibi.
La cottura a induzione utilizza quella che si definisce induzione di tipo elettromagnetico. In questo modo irradia letteralmente le pentole riscaldandole, e quindi alla fine ottiene l’effetto di cottura del cibo contenuto dentro.

Il classico microonde invece, come dice la parola stessa, sfrutta proprio le microonde. Tramite un procedimento che prende il nome di ‘riscaldamento dielettrico’, il cibo e in particolar l’acqua contenuta nel cibo si scalda. Da sempre questo metodo di cottura è stato impiegato per la sua utilità in termini di tempo. In pochi minuti infatti è in grado di riscaldare o cuocere cibi. Tuttavia i limiti di questa cottura sono principalmente due:

  • innanzitutto il cibo, se non viene fatto ruotare adeguatamente, rischia di avere delle zone più o meno cotte;
  • in secondo, forse ancora più importante, sostituendo questo sistema con la cottura a induzione, potresti avere una bolletta meno cara.

Devi sapere infatti che il microonde assorbe molta energia, molta della quale però non viene impiegata per la cottura del cibo. Si tratta della dissipazione, che di fatto ti fa spendere più di quello che effettivamente consumi.

Il vantaggio di passare alla cottura a induzione

Il motivo per cui la cottura a induzione potrebbe sostituire il forno a microonde è l’elevato rendimento a fronte del reale consumo. Questo tipo di cottura infatti può far bollire una pentola d’acqua in pochi minuti. Ciò vuol dire che il consumo di corrente elettrica sarà limitato. A differenza del microonde poi non c’è dispersione, e questo è il motivo per cui la bollitura o il riscaldamento delle padelle avviene prima.

Considera poi che in questo tipo di cottura il gas non viene impiegato, quindi oltre a risparmiare su questa utenza, non si possono verificare casi di esplosione o incendi improvvisi.
Se hai presente poi il piano a induzione, avrei notato come solo la parte centrale, quella che si riscalda per intenderci, diventa rossa. La zona che circonda il fornello, essendo costruita con materiale isolante in vetroceramica, non si scalda, e protegge quindi te o i tuoi bambini da scottature.

Infine, a differenza del microonde, la cottura del cibo avviene in maniera più uniforme, proprio grazie al fatto che il calore si irradia ovunque. Il piano a induzione rappresenta di fatto un ottimo investimento per la tua cucina.

Il costo può essere leggermente più elevato rispetto all’acquisto di un classico forno a microonde, ma il prezzo potrà essere ammortizzato grazie al risparmio in bolletta. Inoltre il costo dipende anche dal modello, dato che in commercio esistono cucine semplici e base oppure modelli con più piani che integrano anche le cappa aspiratrice.

Se opti per questa scelta ricorda infine che esistono delle padelle apposite che possono essere posizionate sulla cucina.

You may also like