Quali dettagli scegliere per arredare una casa shabby chic?

Quali dettagli scegliere per arredare una casa shabby chic?

L’arredamento moderno è ricco di stili innovativi e moderni, ma alcuni di essi sanno essere anche delle vere e proprie rivisitazioni degli stili del passato. Tra di questi, c’è uno stile unico e inconfondibile che ha saputo conquistare il cuore di moltissime persone in tutto il mondo: stiamo parlando dello stile shabby chic. Non tutti, però, sanno effettivamente che cosa sia lo stile shabby chic, e nemmeno quali siano gli elementi principali che lo determinano.

Arredi, mobili, oggetti, tappeti (in particolare quelli del marchio Blanc Mariclò che puoi trovare anche sul sito tendenzeshabbychic.it) sono solamente alcuni degli elementi che possono caratterizzare a pieno lo stile tipico del shabby chic, e in questo articolo andremo ad approfondirli per poter arredare efficacemente casa nostra.

Non solo mobili e tappeti: scopriamo insieme che cos’è lo stile shabby chic

Prima di cominciare ad arredare con uno stile shabby chic, bisogna prima comprenderne a pieno il significato: quando si parla di shabby chic si intende, per shabby, un termine inglese il cui significato è trasandato, usurato e sciupato, mentre il termine chic è l’esatto opposto, ossia elegante. Da ciò si può dedurre come lo stile shabby chic sia una combinazione ben studiata di complementi d’arredo dal sapore “usato” ma, allo stesso tempo, di qualità e lussuosi: uno sciupato elegante! Con questo stile si potranno dunque utilizzare diversi elementi d’arredo anche molto diversi tra loro, che potranno però trovare un loro equilibrio personale grazie a queste due caratteristiche principali.

Le regole principali per arredare correttamente in stile shabby chic

Ci sono alcune semplici regole da tenere a mente se si vorrà arredare un ambiente con stile shabby chic, e tra di esse troviamo:

  • Non utilizzare colori troppo accesi, e rimanere su tinteggiature dal colore lieve e che possano sempre richiamarsi alle sfumature del bianco;
  • Puntare su particolari in tessuto, come elementi di dettaglio, tappeti e molto altro ancora, specialmente in lino oppure cotone;
  • È consigliato utilizzare dell’oggettistica che abbia un sapore d’altri tempi, o che sia realmente d’epoca. Tra questi elementi possiamo trovare delle antiche specchiere, dei candelabri e molto altro ancora;
  • Il mobilio utilizzato dovrà essere sullo stile Vittoriano, sia in formato di riproduzione, sia originale.

Altri consigli pratici per arredare in stile shabby chic

Oltre alle regole principali qui sopra elencate, si potranno utilizzare altri piccoli trucchi per ricreare subito un ambiente particolare e ricercato, senza che si debba spendere una fortuna. Per prima cosa, non sarà necessario cambiare totalmente il proprio mobilio: non è obbligatorio utilizzare esclusivamente mobili d’epoca o di riproduzione Vittoriana! Sarà invece possibile mixare sapientemente elementi d’arredo moderni a quelli tipici dello shabby chic, rendendo un’atmosfera unica e senza tempo.

Ricordiamo, oltretutto, di non esagerare riempendo l’ambiente di arredi, oggettistica e mobilio: rischiereste di allestire un vero e proprio bazar, rendendo l’ambiente troppo pesante. Scegliete dunque con cura quali arredi utilizzare, e non esagerate: anche in questo stile, meno c’è, meglio è! Ricordatevi sempre di unire la coerenza e l’eleganza in ciò che scegliete di utilizzare, puntando soprattutto su elementi d’arredo particolari e unici nel loro genere.

You may also like