Quanto si guadagni con l’oro usato 750?

Quanto si guadagni con l’oro usato 750?

Marzo 27, 2021 Off Di Facchini

Cosa si intende esattamente per quotazione dell’oro usato 750? Chi non è esperto nel settore potrebbe andare in confusione e non riuscire a capire quanto è possibile guadagnare effettivamente dalla vendita di questo metallo prezioso. Ecco tutto quello che bisogna sapere sull’argomento e sulla compravendita dell’oro usato.

Quotazione oro usato 750 in tempo reale

Capita spesso di avere in casa bracciali, orecchini, anelli, collane e altri accessori in oro che non vengono più indossati. Molto spesso si tratta di regali indesiderati, con un design fuori moda e oggetti rotti. Cosa è possibile fare in questi casi? Invece che continuare a lasciare gli articoli di valore in un cassetto si può sempre portarli presso un compro oro specializzato, per venderli e ricavare così una determinata somma di denaro.

I compro oro, infatti, acquistano oggetti in argento, oro e platino, oltre che pietre preziose come diamanti, pagando in contanti e in base alle quotazioni in tempo reale. Sul punto, tuttavia, bisogna prestare attenzione, in quanto l’oro non è tutto uguale e la caratura che viene stabilita in maniera ufficiale all’interno dei mercati finanziari si riferisce al metallo puro, ovvero all’oro 999.

Prezzo dell’oro e compravendita

I gioielli che solitamente vengono venduti sono realizzati in oro 18 carati, altrimenti noto come oro 750. Questo vuol dire che il metallo è composto per il 75% da oro e per la restante parte da altri metalli che danno all’oggetto il colore e la consistenza. Il fatto che un determinato accessorio sia realizzato non completamente in oro non significa che è di scarso valore.
Un gioiello di oro puro non sarebbe un buon affare, in quanto eccessivamente morbido e quindi poco duraturo nel tempo.

Precisato questo e tenuto conto della quotazione in tempo reale comunicata dalla borsa occorre pertanto togliere dal valore il 25%. Ad esempio se la quotazione dell’oro puro è pari a 30 euro al grammo quella dell’oro 750 sarà di 22,50 euro. Considerando questo valore un compro oro che lavora in maniera seria e trasparente sarà disposto ad acquistare gli oggetti in oro di seconda mano a circa 20 euro al grammo. Il margine infatti rappresenta il guadagno del punto vendita, che in definitiva corrisponde al costo della fonderia. A tutto questo bisogna aggiungere anche ulteriori oneri dovuti al calo dell’oro in fase di lavorazione quando viene fuso.

Quotazione in tempo reale oro usato 750

A conti fatti un compro oro che opera nel rispetto del cliente finale e senza speculare non trattiene una grossa percentuale dell’oro usato. Naturalmente non tutti i punti vendita lavorano allo stesso modo, ecco perché è molto importante evitare di compiere scelte frettolose e affidarsi a professionisti con comprovata esperienza nel settore dei metalli preziosi.

Un compro oro professionale non si limiterà ad applicare le quotazioni in tempo reale, ma seguirà il cliente durante tutta la fase della vendita. Nello specifico peserà gli oggetti con bilance di precisione omologate, controllerà l’autenticità degli oggetti e stilerà un preventivo gratuito e senza impegno.

A questo punto il cliente potrà decidere se vendere o meno gli accessori in oro usati. In caso affermativo, così come previsto dalla normativa di settore, sarà tenuto a esibire i documenti per avviare la fase della registrazione. Il pagamento avviene in maniera immediata e in contanti entro i limiti stabiliti dalle leggi fiscali. L’operazione si conclude con il rilascio della ricevuta in cui vengono descritti tutti i dati della transazione, ovvero gli oggetti venduti, il peso in grammi, la caratura e il relativo importo.

Buona regola, infine, è anche sfruttare il momento giusto per vendere l’oro, ovvero quando le quotazioni sono alte, per cercare di massimizzare il guadagno, per questo è molto importante documentarsi e seguire l’andamento dei mercati.