Strategie e suggerimenti per ottimizzare il tuo e-commerce

Strategie e suggerimenti per ottimizzare il tuo e-commerce

Chi decide di aprire e di gestire un e-commerce, spesso sottovaluta i vari step o le strategie da adottare per farlo fruttare in termini di vendite e per avere successo: molti, infatti, sostengono erroneamente che sia sufficiente emulare quello che fanno i competitors.
Ogni realtà invece va studiata come un caso a se stante, perché talvolta esistono dei dettagli che rendono un e-commerce diverso dagli altri. La stessa decisione del budget da investire negli strumenti di digital marketing per promuovere il proprio e-commerce può variare. L’uso dei social media, l’eventuale costruzione di app da far lavorare sinergicamente con il content marketing sono sottoposti a soggettive valutazioni.
Chiedere una consulenza per e-commerce può essere un ottimo inizio: intanto ti forniremo alcuni consigli per comprendere come portare il tuo e-commerce verso il successo.

Ottimizza la velocità del tuo e-commerce

Moltissimi utenti valutano la qualità del tuo e-commerce in base ai tempi di caricamento della pagina e, se questi sono lenti, la abbandonano in pochi secondi, andando a cercare e a comprare altrove. A tal proposito, Pagespeed Insight di Google è un servizio che analizza i tuoi contenuti in modo da creare un report e avere dei consigli tecnici. È indispensabile che un professionista vada su Google Analytics per comprendere lo strumento che analizzerà la velocità del sito e per capire quale componente lo rallenti. Potrà rivelarsi necessario, ad esempio, ottimizzare le foto oppure cambiare il web hosting.

Il ruolo dei Rich Snippet nel tuo e-commerce

I Rich Snippet, ovvero i risultati di ricerca arricchiti di elementi grafici che agevolano la visibilità e dunque l’interazione con l’utente, sono molto importanti. Le schede prodotto che inserirai dovranno essere molto curate. Per comunicare a Google i principali risultati puoi gestire il relativo codice utilizzando Schema.org e potrai aggiungere colore, categoria, rating ecc…

Non improvvisare con foto non professionali

Non improvvisare con foto a bassa risoluzione, poiché le persone vogliono avere un’idea chiara di ciò che desiderano comprare, vogliono vedere le grandezze, i colori, le cuciture, i dettagli e per questo dovrai affidarti a un fotografo esperto. È meglio metterti nelle mani di un professionista piuttosto che a degli scatti fatti con il cellulare, perché lui saprà usare le luci giuste, gli sfondi e le angolazioni che renderanno l’idea del prodotto.

Inserisci un menù per facilitare i visitatori

I menù sono degli ottimi alleati per i risultati sui motori di ricerca e quindi per coloro che navigheranno nel tuo e-commerce perché lo troveranno molto più intuitivo e chiaro. Il mega-menù mostra le tassonomie in modo da portare l’utente verso ciò che è desiderato dall’audience, per poi differenziarsi in base, ad esempio, all’età e al genere, come nel caso dell’abbigliamento.

Cross-selling e ottimizzazione SEO

Inserire dei link per portare verso altri suggerimenti di acquisto è un aiuto valido per massimizzare i possibili guadagni.
Nel cross-selling le correlazioni servono per presentare dei prodotti che si abbinano con quello che l’utente ha appena comprato e dunque per aumentare le vendite: supponi, ad esempio, che un cliente abbia acquistato delle scarpe, in tal caso il link correlato potrà suggerire la borsa giusta da abbinare.
L’ottimizzazione SEO è lo strumento che ti consentirà di arricchire una scheda migliorando il contenuto affinché Google lo trovi più pertinente e lo suggerisca agli utenti.

Non sottovalutare l’importanza delle recensioni

Non devi assolutamente sottovalutare le recensioni dei compratori, perché si tratta della prima cosa che un potenziale acquirente andrà a guardare e aggiungono user generating content sulle schede prodotto. Unitamente a questo, assumono rilievo le review con dati strutturati per rich snippet, ovvero le stelle di rating date dai clienti e che sono inserite nella serp.

You may also like